Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Mobile commerce 2017: il nuovo trend è la digital integration

21/02/2017

Presto i portafogli ed il denaro contante andranno in pensione. Così almeno fanno prevedere i trend sui digital payment, che hanno registrato un vero e proprio boom nel 2016.

A dirlo l’Osservatorio e-commerce di Netcomm, che ha evidenziato, sul territorio nazionale, un incremento delle vendite del 17% rispetto al 2015 e un fatturato di oltre 20 miliardi nel 2016. La crescita fa presupporre che a breve verrà colmato il gap sulle vendite online che negli ultimi anni ci aveva distanziati da altri Paesi europei.

In particolare, è in netto aumento il numero degli utenti che utilizzano per i propri pagamenti smartphone, carte o wearable device collegati alle tecnologie contacless.

Ne avevamo parlato di recente nel nostro articolo "Pagamenti contactless: la rivoluzione dei digital payment", in cui si evidenziavano i dati del I Digital Payment Study condotto da Visa.
Nell’indagine è emerso che l’infrastruttura europea NFC ha un bacino di 165 milioni di tessere e 3,4 milioni di terminali d'accettazione, dati sicuramente molto positivi.

Secondo le analisi, l’incremento delle transazioni online e mobile faciliterà un processo di digital integration e vendita omnicanale. Se una volta si temeva la frammentazione dei canali di distribuzione a causa del progressivo affermarsi dell’e-commerce, oggi i marketing manager sfruttano questo potenziale puntando sulle esperienze di acquisto globali.

Grazie al commercio omnicanale è possibile ordinare sul web un prodotto visto in negozio, oppure iniziare gli acquisti su smartphone e accedere al carrello mediante un altro dispositivo per completare l’acquisto.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione nell’esperienza di acquisto, legata anche all’evoluzione del design degli smartphone, che permettono una miglior navigazione e visualizzazione dei prodotti.

Sicuramente uno dei capisaldi dell’ecommerce sarà la personalizzazione degli acquisti presso i rivenditori online. In questo senso la parte del leone spetta ai Big Data e all’analisi predittiva, che consentono la realizzazione di campagne altamente mirate, basate sui segmenti di clientela e sui precedenti acquisti online. 

L’analisi predittiva è la tecnologia che più di ogni altra aiuterà il commercio online ad espandersi: raccogliendo dati attraverso le interazioni e i profili dei clienti,le aziende potranno comprendere al meglio le abitudini di acquisto dei consumatori, le loro preferenze e prevedere i loro prossimi acquisti, sulla base del comportamento di altri clienti con profili simili.

Un dato molto significativo riguarda la reiterazione dell’acquisto: il 49% dei consumatori dichiara di cambiare volentieri marca in cambio di coupon sconti. Questo significa che l’esperienza di shopping online deve essere unica, in modo tale da fidelizzare quanto più possibile.

Ricordiamo che le carte di credito tradizionali restano ancora uno dei capisaldi degli acquisti online.

Le carte American Express permettono di beneficiare di vantaggi e servizi esclusivi, come ad esempio il programma fedeltà Membership Rewards, le coperture assicurative incluse, il servizio clienti 24 ore su 24 sette giorni su sette, il servizi online e mobile, e i servizi di Alert e App Mobile. Esistono diverse tipologie di carte, con costi e servizi differenti.

Si parte dalla Carta Explora, gratuita il primo anno, 35 euro dal successivo.
E’ un prodotto ad opzione revolving (a saldo o a rate), con credito e fido iniziale, assicurazioni per acquisti e viaggi incluse nella quota,

Per quanto riguarda i pagamenti a saldo segnaliamo Carta Verde American Express e Carta Oro American Express. La prima è gratuita il primo anno, mentre dal secondo costa 75 euro l’anno. Non ci sono limiti di spesa prefissati. La Carta Oro America Express è gratuita il primo anno mentre dal successivo costa 165 euro. Anche in questo caso non ci sono limiti di spesa prefissati. Tra i servizi il programma my e-vents® per eventi esclusivi.

A cura di: Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Mobile commerce 2017: il nuovo trend è la digital integrationValutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
POS, parte l’obbligo per commercianti e professionistipubblicato il 29 settembre 2017
Arriva da Singapore la prima carta di credito basata su Bitcoinpubblicato il 8 settembre 2017
Aziende: carte di credito e gestione del businesspubblicato il 26 agosto 2017
Carta di credito o bancomat: cosa scegliere?pubblicato il 10 febbraio 2017
Impariamo a usare le nostre cartepubblicato il 8 dicembre 2016
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Richiesta fido
    No 
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita