Come viene calcolato il tasso effettivo nella simulazione del conto deposito? FAQ Conti | ConfrontaConti.it
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
feed rss confrontaconti

Come viene calcolato il tasso effettivo nella simulazione del conto deposito?

Il tasso netto effettivo è un tasso calcolato in modo indipendente da ConfrontaConti, secondo propri criteri di trasparenza, al fine di rendere comparabili le offerte delle varie banche. In termini di matematica finanziaria questo tasso corrisponde all’Internal Rate of Return (IRR), ossia al tasso di sconto che rende nullo il valore attuale dei flussi di cassa futuri, al netto dell’imposta di bollo e delle tasse sugli interessi. È un po’ l’analogo del TAEG per i prodotti di credito, un tasso che consente di comparare in modo equo conti deposito che si differenzino non solo per tassi annui lordi, ma per importo delle spese e logiche di capitalizzazione degli interessi.

Torna alle domande frequenti

Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Anno di nascita