logo confrontaconti.it

Norme antiriciclaggio sui conti correnti: al via dal 2014

17/04/2013
Norme antiriciclaggio sui conti correnti: al via dal 2014

La Banca d’Italia ha introdotto le nuove norme antiriciclaggio sui conti correnti: si tratta di una procedura di verifica e controllo sul titolare del conto, e sugli eventuali fiduciari, che le banche e gli intermediari dovranno attuare a partire dal 1° gennaio 2014 nel caso vengano effettuate le operazioni di deposito, prelievo e pagamento con banconote da 200 a 500 euro.

Lo scopo del provvedimento di Bankitalia è quello di eliminare gli scambi sospetti di denaro contante. I nuovi contratti dei conti correnti dovranno infatti prevedere la restituzione forzata da parte della banca delle somme presenti sul conto corrente nel caso in cui il cliente non sia disposto a fornire le necessarie informazioni.

La restituzione delle somme depositate sul conto in caso di mancato rilascio delle informazioni dovrà però avvenire solo attraverso un trasferimento delle somme su un altro conto bancario che dovrà essere indicato dal cliente stesso.

A fronte di una movimentazione sospetta l’istituto bancario sarà infatti tenuto a verificare i dati relativi all’identità del cliente o dell’eventuale esecutore, quindi risalire all’identità del titolare effettivo del conto in base a dati o informazioni possedute dalla banca ma anche tramite fonti indipendenti. Tra le informazioni obbligatorie che l’istituto dovrà raccoglie c’è non solo lo scopo dell’operazione occasionale ma anche individuare attraverso un controllo costante la finalità ultima del rapporto che il cliente intrattiene con la banca stessa.

A cura della Redazione

Articoli correlati