Tassazione rendite finanziarie: Italia ed Europa a confronto | ConfrontaConti.it
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy e/o negare il consenso all' utilizzo dei cookie di terze parti clicca qui.
Continuando la navigazione o cliccando sul tasto “OK” il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
feed rss confrontaconti

Tassazione rendite finanziarie: Italia ed Europa a confronto

10/09/2014

Tassazione rendite finanziarie: Italia ed Europa a confronto

Dopo la decisione del Governo di innalzare di 6 punti percentuali l’aliquota sulle rendite finanziarie, si è parlato molto non solo delle conseguenze sui portafogli degli italiani, ma anche della necessità di allinearsi ai parametri europei.

Dal 1° luglio, parecchie tipologie di prodotti finanziari sono state investite dalla maggiorazione dell’aliquota (dal 20 al 26%, calcolata sulla base della data di maturazione o di quella di erogazione). In particolare la riforma ha avuto come oggetto i redditi di capitale: dividendi, cedole, interessi su depositi, conti correnti bancari/postali e capital gain (per il fisco "redditi diversi"), ovvero le plusvalenze.

Più volte si è detto che questo Decreto adegua l’Italia ai livelli europei. Sicuramente ciò è in parte vero, anche se nel Vecchio Continente la situazione è estremamente variegata dal punto di vista delle tasse e occorre fare in particolare una distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi. 

Prendendo in esame i dividendi dei principali Paesi europei, i rendimenti derivanti dai prodotti bancari e finanziari, e la tassazione del capital gain, le aliquote (%) sono applicate come segue: 

 

  Dividendi Rendimenti Tassazioni
Italia 26 26 o 12,5 26 o 12,5
Regno Unito 0 20 18 o 28
Francia 30 18 34,5
Germania 26,3 0 26,3
Spagna 21 21 21 o 27

 

Va ribadito che l’Italia presenta ancora alcune tipologie di prodotti per cui è prevista una tassazione agevolata al 12,5 per cento. Si tratta  dei titoli emessi dallo Stato italiano (Bot, Cct e Btp), dei BOC (Buoni ordinari comunali), BOR (Buoni ordinari regionali), BOP (buoni ordinari provinciali), buoni fruttiferi postali emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti, oltre ai titoli emessi dagli organismi internazionali e le obbligazioni emesse dagli stati esteri appartenenti alla white list e dai loro enti territoriali. 

A cura di: Alessia De Falco

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Tassazione rendite finanziarie: Italia ed Europa a confronto Valutazione: 4/5
(basata su 3 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Anno di nascita