Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Bitcoin: tutte le novità e le verità da sapere

30/05/2017

Il Bitcoin è inarrestabile: di recente ha toccato la quotazione recod di 2.180 dollari.
E’ l’ennesimo risultato positivo che corona una serie storica particolarmente brillante.

Ne avevamo parlato di recente nel nostro approfondimento: "Bitcoin: a che punto siamo?".

Per chi ancora non conoscesse il Bitcoin, diamo qualche indicazione di massima: la moneta elettronica è stata ideata da Satoshi Nakamoto e differisce dalla maggior parte delle valute tradizionali perchè non fa uso di un ente centrale.

Il meccanismo su cui si basa sfrutta la crittografia, con la quale si gestiscono gli aspetti operativi, ad esempio lagenerazione di nuova moneta e l'attribuzione di proprietà dei bitcoin.

A marzo la criptovaluta aveva superato il valore dell’oro, essendo scambiata a 1.239 dollari contro i 1238.70 del metallo prezioso.

Come già dicevamo in passato è presto per considerare la moneta virtuale un bene di rifugio, anche se le quotazioni segnalate da Coinbase indicano che la capitalizzazione dei bitcoin in circolazione (16,34 milioni) è pari a 35,6 miliardi di dollari, contro i 31 miliardi della settimana precedente.

Gli analisti si chiedono ora se questo trend di crescita esponenziale perdurerà nel tempo: in molti sono convinti che, dopo aver mandato in tilt il sistema unificato di gestione delle transazioni online, l’ipotesi più plausibile sia una successiva diaspora tra le comunità concorrenti.

Da cosa dipende il rialzo della valuta degli ultimi mesi? Principalmente dal forte interesse dei mercati finanziari cinesi, che utilizzano la moneta virtuale per esportare capitali dopo la regolamentazione approvata da Pechino.

Un ulteriore impulso potrebbe arrivare a seguito del sostegno di istituzioni finanziarie all’apertura di nuovi servizi via bitcoin e blockchain. Si tratta in pratica di sviluppare la tecnologia sottostante alla criptovaluta. 

Anche gli aspetti fiscali impattano sulla scelta della criptovaluta, come evidenziato nel nostro contributo "Bitcoin: la valuta virtuale è senza Iva": le recenti decisioni della Corte Europea hanno stabilito l’esenzione da Iva per le transazioni con il cambio di valuta tradizionale in Bitcoin e viceversa.

Il principale limite all’utilizzo del Bitcoin è costituito dalla tecnologia dei sistemi di clearing e settlement che permettono di effettuare le compravendite.

Ad oggi, ogni transazione in Bitcoin deve prima essere processata e convalidata da una delle piattaforme digitali che hanno funzionato senza intoppi per anni, ma che ora devono far fronte all’eccesso di transazioni rispetto alla capacità tecnologica di smaltirle. 

Un problema non banale, dato che al il record storico in valore, si accompagna il record dei ritardi di perfezionamento: stando alle analisi, il”settlement” può richiedere più di 24 ore.

Si tratta chiaramente di una criticità che impatta altamente sul business, con un tempo giudicato inaccessibile per un mercato che cresce e si muove in tempo reale.

Il Bitcoin non è l’unica criptovaluta esistente e non è l’unica ad avere successo. Tra i competitor troviamo Ripple, una valuta centralizzata utilizzata dalle principali banche mondiali ed anche Ethereum, utilizzata come piattaforma per sviluppatori.

Per chi è interessato a gestire risparmi ed investimenti in modo più tradizionale, ricordiamo che una delle scelte più sicure al momento sono i conti deposito, che garantiscono un interesse fino al 2%.

Come fare ad individuare quello più adatto alle proprie esigenze? Semplice: facendo una comparazione gratuita sul sito ConfrontaConti.it oppure visitando la pagina dedicata alle migliori offerte.

A cura di: Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Bitcoin: tutte le novità e le verità da sapereValutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
Conto corrente: come contenere i costipubblicato il 6 ottobre 2017
Risparmiare ma senza vincoli: il fenomeno dei conti depositopubblicato il 25 settembre 2017
Conti dormienti: cosa sono e come sbloccarlipubblicato il 19 settembre 2017
Sua maestà, il conto correntepubblicato il 17 settembre 2017
Conti deposito: continuano a piacere senza vincolipubblicato il 15 maggio 2017
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Richiesta fido
    No 
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita