Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

I conti correnti più convenienti di settembre

14/09/2017

Erano gli inizi di luglio quando nella nostra news "Aumenti conti correnti: come risparmiare e guadagnarci" parlavamo di rincari e di costi dei conti correnti aumentati del 16% nell’ultimo anno: da 115 a 134 euro. A nulla è servito l’esposto del Codacons all’Antitrust e alla Banca d’Italia, al fine di valutare l’illegittimità delle azioni delle banche che hanno praticato “modifiche unilaterali dei contratti inaccettabili, che pesano su milioni di correntisti”, visto che sul sito dell’Associazione per la difesa e la tutela dei diritti del consumatore si parla di una escalation che sembra destinata a proseguire anche nei prossimi mesi.

Di fatto, secondo le più recenti rilevazioni dell’Economia del Corriere della Sera, negli ultimi cinque mesi non sarebbe successo nulla di buono per i consumatori. Al contrario, i costi dei conti correnti sarebbero cresciuti all’incirca del 4% (dati ottenuti su un campione di 10 principali banche), portando al 22% i rincari dal 2013: da 115 a 140 euro. Così, l’estate ha portato fino a 120 euro di aumenti per i correntisti di Intesa Sanpaolo (conti Zerotondo, Facile e tutti i precedenti il 2015) e 24,32 euro per quelli di Deutsche Bank.

Per fronteggiare una situazione che rischia di diventare critica per le famiglie italiane, sempre più correntisti ricorrono a conti correnti la cui gestione in autonomia sul web consente di tagliare tutti quei costi in più che il rapporto diretto in filiale implica. Ne parliamo in "I conti online piacciono anche ai cinquantenni", dove rileviamo attraverso il nostro Osservatorio di ConfrontaConti.it come il 51,1% dei titolari di età compresa tra i 40 e 50 anni preferisce un conto corrente da gestire esclusivamente online.

Ecco allora i prodotti più interessanti tra i quali scegliere all'8 di settembre. Per individuarli abbiamo considerato la richiesta di apertura conto – esclusivamente online e con intensità di utilizzo media – da parte di un quarantenne, che dispone di un saldo medio di 5.000 euro.

Anche questo mese BancadinAmica consente di usufruire di un conto a zero spese e di ricavare un interesse netto di 55,35 euro. Nessun costo viene applicato per l’imposta di bollo, il canone, le carte, i prelievi e i pagamenti. Un ulteriore vantaggio riguarda i prelievi Bancomat/VPay, che sono gratuiti in tutta Europa. Il tasso a regime è dell’1% lordo: tuttavia coloro che effettuano la richiesta di apertura entro il 15 settembre, lo attivano entro il 15 ottobre e accreditano lo stipendio (o in alternativa la pensione o attivano un PAC di almeno 100 euro mensili entro il 31 ottobre), possono usufruire per i primi sei mesi di un rendimento lordo del 2%.

Webank offre uno strumento che garantisce interessi per 2,22 euro e ogni tipo di costo pari a zero: in più 1.000 euro di commissioni trading gratuite e 1.000 euro di esenzione bollo deposito titoli. Chi accredita sul conto lo stipendio oppure vincola le somme depositate per 12 mesi (almeno 1000 euro) avrà in regalo fino al 6 settembre 120 euro di buoni carburante TotalErg. Il tasso a regime è dello 0,10% lordo.

Hello Bank! del Gruppo BNP Paribas propone invece per i nuovi correntisti Hello! Money, con un ricavo netto di 0,37 euro. I costi sono anche in questo caso pari a zero (canone, bollo, carte, prelievi, pagamenti) e per chi apre il conto entro il 15 dicembre accreditando lo stipendio o effettuando un versamento di almeno 3.000 euro, ottiene in regalo un buono Amazon da 150 euro. Previsto un tasso di premio giacenza, riconosciuto solo sulle somme portate dal cliente da altri istituti per i primi tre trimestri, che si attesta allo 0,5% per le giacenze da 5.000 a 24.999,99 euro e all’1% per depositi dai 25.000 ai 100.000 euro.

I clienti che invece necessitano di una gestione in filiale, possono sottoscrivere il Conto Corrente Digital – Opzione filiale di Che Banca!. Gli interessi netti sono pari a 0,00 euro e il tasso a regime è sempre dello 0,00%, mentre il costo fisso ammonta a 24 euro. L’importo richiesto per la carta di credito è anch’esso di 24 euro, una somma che si azzera con una spesa di 5.000 euro all’anno; tutti i servizi restanti, come il canone, il bollo, i prelievi e i pagamenti, sono pari a zero euro. La promozione per i nuovi clienti consiste in un voucher con il quale richiedere – su www.nespromo.it – la macchina da caffè Nespresso, l’Aeroccino Nespresso 3 Black e un Buono Acquisto di 30 euro in capsule di caffè.

Per una alta intensità di utilizzo del conto online (150 operazioni l’anno) e uno saldo medio maggiore (10 mila euro) si distingue ancora una volta BancadinAmica, con un guadagno netto di 110,7 euro. Buone anche le condizioni del ContoInCrevel del Credito Valtellinese, che applica un costo totale di soli 18 euro ogni 12 mesi; carta di credito e bancomat vengono offerte a zero euro e anche il canone, l'imposta di bollo, le spese di registrazione, i bonifici sono gratuiti.

A cura di: Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
I conti correnti più convenienti di settembreValutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
Conti dormienti: cosa sono e come sbloccarlipubblicato il 19 settembre 2017
Sua maestà, il conto correntepubblicato il 17 settembre 2017
Conti deposito: quasi un terzo detiene 50.000 euro e oltrepubblicato il 2 settembre 2017
I conti online piacciono anche ai cinquantennipubblicato il 3 agosto 2017
Conti giovani: ecco le migliori offerte per risparmiarepubblicato il 2 giugno 2017
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Richiesta fido
    No 
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita