logo confrontaconti.it

Banche sempre più digitali: due filiali chiuse ogni giorno

Banche in fuga dai Comuni: nel 2023 addio a 823 sportelli sul territorio, nel 2022 a 677. Sono 3.300 i paesi sprovvisti di una filiale. Per lOsservatorio in esame, lo scenario peggiorerà nel 2024. Gli istituti di credito puntano sui conti correnti online. Ecco come trovare i più convenienti.

26/02/2024
tasti compongono scritta bank su denaro
Banche sempre più digitali

Scompaiono due filiali in media ogni giorno in Italia. Negli ultimi ventiquattro mesi sono stati in totale 1.503 gli sportelli bancari chiusi: 823 nel 2023 e 677 nel 2022. Una media di quasi 63 ogni mese. Lungo la Penisola ci sono ormai 3.300 Comuni rimasti senza una filiale fisica aperta. Gli anziani sono la fascia di piccoli risparmiatori più penalizzati da quella che, l’Osservatorio First Cisl, definisce “una desertificazione bancaria”.

Marche, Abruzzo e Lombardia sul podio dei tagli

Coloro che non possono accedere ai servizi bancari nel proprio Comune di residenza sono 4 milioni e 373mila, pari a 362mila in più rispetto a un anno fa. Sono oltre 6 milioni, invece, gli italiani residenti in Comuni nei quali è rimasto un solo sportello e che rischiano di trovarsi a breve tagliati fuori dai servizi bancari. Lo studio del sindacato (aggiornato a fine 2023) rileva che Marche (-6,7%), Abruzzo e Lombardia (-5,1%) sono le regioni con la riduzione maggiore. Nel complesso, a livello nazionale, la perdita di sportelli è stata del -3,9%.

La previsione: nel 2024 lo scenario peggiorerà

Il segretario generale First Cisl, Riccardo Colombani, sottolinea che la corsa alla chiusura degli sportelli non si è fermata nemmeno nel 2023, anzi promette di registrare nel 2024 unulteriore accelerazione in base allattuazione dei piani dimpresa delle banche. Laumento del numero dei comuni desertificati ha raggiunto ormai dimensioni da allarme sociale”.

Nonostante tutti i proclami sulla sostenibilità sociale, le banche italiane stanno privando dellaccesso ad un servizio essenziale milioni di persone. A pagare il prezzo più pesante – prosegue Colombani – sono i fragili, anziani in primo luogo, così come le persone con un basso livello di istruzione, che hanno scarse competenze digitali. Il basso livello di utilizzo dellinternet banking rispetto alla media UE ci dice una cosa semplice: le chiusure dipendono dalla volontà di tagliare i costi, non dalla diffusione del digitale”.

Trova il conto corrente più adatto per te Fai subito un preventivo

Non si ferma la fuga delle banche dai Comuni

Sempre scorrendo la ricerca dell’Osservatorio emerge che il 41,5% dei Comuni italiani, circa 3.300, non ha più sportelli bancari sul proprio territorio. Nel corso del 2023 sono stati 134 i Comuni desertificati. L’indagine evidenzia che l’addio alle filiali è avanzato negli ultimi anni con sempre maggiore rapidità: tra il 2015 e il 2023 il 13% dei Comuni italiani ha visto chiudere lultima filiale. Una percentuale che potrebbe salire ulteriormente: i Comuni con un solo sportello sono infatti il 24% del totale.

“A rendere più acuto il malessere sociale - spiega l’analisi della First Cisl - è la modesta diffusione dellinternet banking: in Italia lo utilizza solo il 51,5% degli utenti contro una media UE del 63,9%. Aumenta inoltre anche il numero delle imprese che hanno sede in Comuni privi di sportello bancario: sono 255mila, pari a 22mila in più rispetto ad un anno fa”.

Conto corrente online: come trovare le migliori offerte

Anche da questa fotografia in cifre dell’Osservatorio First Cisl si ha la conferma che grandi e piccole banche puntano sempre di più sul digitale e sempre meno sugli sportelli fisici per offrire i propri servizi ai clienti. Una tendenza che si presume possa solo aumentare in futuro.

Per i piccoli risparmiatori che siano alla ricerca di un conto corrente online semplice, sicuro e intuitivo da utilizzare per la gestione dei propri soldi, una mano arriva dal comparatore di ConfrontaConti.it.

Questo strumento gratuito e digitale permette infatti di confrontare le soluzioni più convenienti per individuare il miglior conto corrente zero spese, ossia a canone annuo gratuito per sempre o quantomeno per il primo anno. E, dal secondo anno, con costi comunque molto bassi.

I migliori conti correnti di oggi:

Simulazione con saldo medio attivo sul conto di € 5.000,00 con accredito di stipendio o pensione, canale di utilizzo online, frequenza di utilizzo media.
BANCA CONTO CORRENTE CANONE ANNUO
ING Conto Corrente Arancio Gratuito
FinecoBank Conto Fineco Gratuito
BBVA Conto Corrente BBVA Gratuito
A cura di: Paolo Marelli

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 0 su 5 (basata su 0 voti)

Articoli correlati