Conti deposito, una valida alternativa anche per il 2015 | ConfrontaConti.it
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
feed rss confrontaconti

Conti deposito, una valida alternativa anche per il 2015

27/01/2015

Conti deposito, una valida alternativa anche per il 2015

Il panorama degli investimenti a breve-medio termine per i risparmiatori italiani è più che mai ricco, ma mai come in questo periodo i rendimenti rasentano le soglie minime.

Una lieve eccezione è da rilevare sui conti deposito, un prodotto che si distingue dal tradizionale conto corrente bancario per essere un semplice deposito di denaro remunerato: con questo si possono generalmente effettuare solo operazioni di prelievo e versamento.

Esistono conti deposito vincolati e non vincolati (i primi hanno un rendimento maggiore dei secondi), gravati da una tassazione del 26% al momento della capitalizzazione degli interessi maturati.

In questo momento rappresentano una valida alternativa ai BOT annuali: il Tesoro ha infatti collocato 8 miliardi di Buoni ordinari del Tesoro con un rendimento – al nuovo minimo record – sceso allo 0,243% rispetto allo 0,42% della precedente asta (in calo dello 0,175%).

Gli attuali tassi dei conti deposito si attestano invece su una media del’1,4% lordo, non poco se si pensa che occorre andare su un Btp con vita residua ancora di sei anni (il Btp 1-maggio 2021) per avere un rendimento lordo di 1,33% e netto di 1,16%.  

Diversi sono gli aspetti da considerare nel caso si voglia valutare la reale convenienza a investire nei conti deposito. In prima analisi, per ottenere tassi di una qualche rilevanza, ci si deve rivolgere a conti vincolati con una durata pari a 12 o 18, fino a 36 mesi: non tutti sono strettamente vincolati visto che nella maggior parte dei casi è prevista la possibilità di disinvestire il denaro anche prima della scadenza, applicando il tasso base del corrispondente conto corrente libero.

Un secondo criterio da tener presente è che il conto deposito deve essere legato al conto corrente della stessa banca, perché se l'istituto finanziario è diverso da quello abituale si rischia di aumentare i costi di gestione complessivi. A tal proposito, è importante verificare l’entità dell’imposta di bollo: quasi tutte le banche impongono di pagarla, ma alcuni intermediari scelgono di non farlo gravare sui risparmiatori, accollandosi la spesa.

Qui di seguito sono elencati i migliori conti deposito disponibili su confrontaconti.it, al 26 gennaio 2015.

Deposito Sicuro di Banca Marche rende il 2,30% lordo per vincoli a 12 mesi. La liquidazione degli interessi maturati è posticipata, con il conto sempre svincolabile e nessuna spesa extra fissa annua, a parte l’imposta di bollo pari a 54 euro. L’Offerta Premium di Deposito Sicuro prevede tassi fino al 2,55% lordo, ma bisogna essere titolari di Deposito Sicuro da almeno 12 mesi e avere un saldo disponibile del deposito libero, più vincoli, di almeno 70 mila euro.

Conveniente anche il Conto deposito di Banca Privata Leasing, che garantisce un tasso lordo del 2,30% per 365 giorni di vincolo, liquidazione degli interessi maturandi anticipati e deposito svincolabile, ma con l’imposta di bollo a carico del cliente.

Il Conto Facto di Banca Farmafactoring è un conto online di deposito vincolato che offre un tasso di interesse lordo del 2,00% per vincoli a 12 mesi (non svincolabile) e tassi di interesse fino al 2,20% lordo per vincoli a 36 mesi: gli interessi vengono liquidati posticipatamente. L’imposta di bollo è a carico della banca e non ci sono altre spese fisse.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
Mai così tanti soldi sui conti degli italianipubblicato il 2 agosto 2019
I migliori conti deposito di luglio 2019pubblicato il 27 luglio 2019
Conti deposito: cresce l’interesse degli Italianipubblicato il 23 luglio 2019
I migliori conti correnti di luglio 2019pubblicato il 11 luglio 2019
I migliori conti deposito di giugno 2019pubblicato il 29 giugno 2019
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Anno di nascita