Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Carte prepagate: le più convenienti a gennaio

18/01/2017

Gli italiani amano le prepagate. Negli ultimi anni le così dette carte conto si sono diffuse capillarmente sul territorio nazionale.
Lo conferma una recente inchiesta dell’associazione Altroconsumo, secondo cui metà delle carte prepagate europee vengono utilizzate da clienti italiani.

E’ un dato che non stupisce. Già Card International, una tra le principali fonti di informazione e analisi sul mondo delle carte e dei servizi a pagamento, aveva evidenziato questo positivo trend: basti pensare che nel 2009 le prepagate nel nostro Paese erano 19,4 milioni, mentre per il 2018 si stima che arriveranno a 108,7 milioni, con un ipotetico valore delle transazioni pari a 46,4 miliardi di euro.

Si tratta dunque di un metodo di pagamento in ascesa e con un utilizzo molto ampio ed eterogeneo in Italia. A sceglierle troviamo ad esempio i genitori che mandano i figli in vacanza all’estero e che così possono gestire una cifra limitata, ma anche gli appassionati di shopping online, chi vuol fare un dono utile con una carta regalo o anche chi vuole gestire agevolmente i piccoli pagamenti.

In sintesi, i conti carta, meglio noti come "carte prepagate" o "carte di credito ricaricabili", permettono al loro utilizzatore di compiere tutte le principali operazioni bancarie, quali il deposito di denaro, il versamento dello stipendio, l'esecuzione dei pagamenti ed in casi più rari la domiciliazione delle utenze.

Solitamente le carte prepagate vengono rilasciate a seguito di un versamento anticipato, effettuato a favore dell’emittente dal titolare della carta. Questo strumento di pagamento differisce dal conto corrente perchè non permette di andare in rosso, essendo utilizzabile entro e non oltre l'importo caricato. 

L’altra differenza sostanziale, rispetto al conto corrente, è rappresentata dall’assenza di qualsiasi tipo di remunerazione sotto forma di interessi attivi. E’ evidente che le carte prepagate sono indicate per chi vuole tenere sotto controllo le proprie spese: una forma di responsabilizzazione all’uso del denaro che incontra il favore delle famiglie e dei millennials, i consumatori più giovani che spesso si lasciano prendere la mano con gli acquisti online.

Si tratta inoltre di una forma di pagamento particolarmente vantaggiosa per chi utilizza con frequenza gli  e-commerce: le carte prepagate permettono di mantenere l’anonimato sui propri dati, proteggendo il proprietario in caso di furto.

Essendo rilasciate dai maggiori circuiti di pagamento, come PagoBancomat e Visa Electron, sono accettate praticamente in tutto il mondo ed indicate dunque per chi effettua viaggi e transazioni all’estero.

Come scegliere la carta più indicata alle proprie esigenze? E’ semplice: basta fare una simulazione su ConfrontaConti.it. Al 12 gennaio, tra le offerte disponibili troviamo On Card Web di Nuova Banca delle Marche, che non prevede costi di emissione e ha canone gratuito per i primi 12 mesi. L’importo massimo caricabile ammonta a 15.000 euro.
Le principali spese sono relative al Bancomat, che è gratuito se utilizzato sull’omonimo circuito, mentre costa due euro ad operazione su circuito Mastercard o all’estero.

Un’alternativa è InMediolanum di Banca Mediolanum che prevede costi di emissione a zero, canone gratuito per un anno e pagamento Contactless. 

Infine ricordiamo Carta Conto Cabel Pay di Bccfor Web, che non prevede costi di gestione per il canone annuo, l'imposta di bollo, le ricariche e l'accredito stipendio.

A cura di: Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
Conto corrente: i limiti ai prelievi e versamenti di contantepubblicato il 17 novembre 2017
POS, parte l’obbligo per commercianti e professionistipubblicato il 29 settembre 2017
Aziende: carte di credito e gestione del businesspubblicato il 26 agosto 2017
Conti deposito: si confermano un investimento sicuropubblicato il 17 marzo 2017
Quanto costa un conto corrente?pubblicato il 17 dicembre 2016
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Richiesta fido
    No 
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita