Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Conto corrente: una sicurezza per i risparmiatori

29/08/2017

Conto corrente: una sicurezza per i risparmiatori

Il conto corrente è oramai uno strumento fondamentale per le famiglie italiane, che negli ultimi anni lo utilizzano soprattutto per accantonare i propri risparmi.

La conferma arriva da una indagine condotta dal Centro Einaudi, che ha evidenziato come solo un terzo degli italiani deposita meno del 10% della propria liquidità in banca mentre uno su cinque colloca sul conto l’intera ricchezza finanziaria. Dell’argomento ci siamo già occupati nella news "Conti correnti, i più utilizzati per i risparmi degli italiani": le famiglie lo preferiscono per un senso di sicurezza, nonostante il pagamento dell’imposta di bollo annuale (34,2 euro se si superano i 5 mila euro) e gli attuali scarsi rendimenti.

La scelta di affidare al conto corrente i propri risparmi si nota anche dai dati dell’Osservatorio di ConfrontaConti.it, l’indagine che effettua rilevazioni periodiche per saldo medio, area geografica di provenienza, età dei titolari e operatività. L’analisi evidenzia che il 30,3% dei correntisti detiene una somma uguale o superiore ai 10.000 euro, la percentuale più alta mai registrata dalla serie storica e che sale di oltre il 3% rispetto ai primi 6 mesi. Questo dato si accompagna all’inevitabile crescita del saldo medio attivo che in questo inizio di secondo semestre raggiunge i 12.838 euro (contro gli 11.713 della prima parte dell’anno).

Esaminando il saldo per fascia di età, si nota che il range 26-40 anni registra l’incremento più alto: si passa dai 9.883 euro del gennaio-giugno agli attuali 11.410. Aumento consistente anche per la fascia 41-55 anni (+1.516 euro), mentre il saldo attivo più alto riguarda gli over 55, che raggiungono i 16.619 euro.

Diverse sono le caratteristiche osservate dal bollettino, che durante il 2017 hanno registrato cambiamenti significativi. La provenienza delle richieste di conti correnti vede al comando il nord Italia, che raccoglie a luglio il 73,4% (+1,6% sul primo semestre), seguito dal Centro con l’11,4% (-0,8%) e dal Sud con il 15,2%.

Il 50,1% dei soggetti predilige un conto corrente da utilizzare esclusivamente online (era il 50% nel semestre precedente), il 41,7% opta per la gestione congiunta web e filiale. Solo l’8,2% in questa seconda parte dell’anno sceglie la gestione tramite le sedi presenti sul territorio, una quota in discesa dell’1,3% sui primi 6 mesi.

Un presupposto da sottolineare è il rialzo a luglio del numero di utenti che richiede uno scoperto di conto, che raggiunge il 12,1% del totale – quasi il 3% in più sia sul 2016 che sul gennaio-giugno 2017. Lo scoperto è una particolare forma di finanziamento adoperata dal cliente ogni qualvolta ne abbia bisogno, dunque il risparmiatore, anche in assenza di liquidità, potrà effettuare bonifici, prelievi per cassa o emettere assegni. Tuttavia l’istituto impone un limite massimo alla somma di denaro concessa, fissando anche un tasso di interesse per il suo impiego.

Infine un accenno sull’operatività del conto. Quella media, ovvero 60 operazioni l’anno tra versamenti di denaro, prelievi e pagamenti, occupa il 45,2% del totale, seguita dalla bassa intensità di utilizzo (20 operazioni ogni 12 mesi) con il 29,4%.

Ricordiamo che la comparazione è alla base della scelta dei migliori conti corrente. ConfrontaConti.it è il portale leader in Italia per trovare la soluzione più adatta per ogni profilo di correntista e con il miglior rapporto costi-ricavi.

All’8 di agosto la richiesta da parte di un quarantenne – conto online, saldo medio attivo di 5.000 euro e accredito dello stipendio – vede quale conto più conveniente quello di BancadinAmica. L’istituto garantisce un guadagno netto di 55,65 euro, derivante dalla differenza tra gli interessi lordi e i costi totali. Il tasso di interesse a regime è dell’1,00% lordo e per chi si reca in Europa i prelievi Bancomat/VPay sono gratuiti.

Buona anche l’offerta di Hello Bank! che con Hello! Money consente di gestire il conto a costo zero, anzi traendone un ricavo di 0,37 euro. Il Tasso a regime è dello 0,01% lordo, ma arriva allo 0,5%, per giacenze da 5 a 24.999 euro, e all’1%, per importi superiori ai 25 mila euro, grazie a un tasso di premio riconosciuto sulle somme portate da altri istituti per i primi tre trimestri. Inoltre, per chi apre Hello! Money entro il 15 dicembre – accreditando lo stipendio (o la pensione) oppure effettuando un versamento di almeno 3.000 euro – in regalo un buono Amazon da 150 euro.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Conto corrente: una sicurezza per i risparmiatoriValutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
La liquidità, il nuovo investimento degli italianipubblicato il 2 dicembre 2018
Italiani più sicuri con i conti correntipubblicato il 25 novembre 2018
I migliori conti deposito di novembre 2018pubblicato il 17 novembre 2018
I conti correnti più convenienti di novembre 2018pubblicato il 13 novembre 2018
Conti dormienti: come si recuperano le somme dimenticatepubblicato il 1 settembre 2018
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
 Mesi
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita