Conti correnti: famiglie sempre affezionate | ConfrontaConti.it
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy e/o negare il consenso all' utilizzo dei cookie di terze parti clicca qui.
Continuando la navigazione o cliccando sul tasto “OK” il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
feed rss confrontaconti

Conti correnti: famiglie sempre affezionate

28/10/2019

Conti correnti: famiglie sempre affezionate

I risparmiatori italiani restano “attaccati” al conto corrente perché hanno sempre il piacere di avere a disposizione i propri soldi. Lo testimonia l’esito del più recente Osservatorio Conti Correnti di ConfrontaConti.it, dove emerge che la media del saldo continua a girare attorno ai massimi degli ultimi nove anni. Nel secondo semestre 2019 (a settembre) l’ammontare medio in giacenza sui conti correnti è pari a 15.837 euro, in lieve assestamento (-0,2%) dal record del primo semestre. 

Lo zoccolo duro dei risparmiatori

La crescita del saldo è sensibile (+76,2%) se viene calcolata dai minimi registrati nel secondo semestre 2012, ma quella che è più significativa – e tradisce la presenza di un mix di incertezze a più livelli – è la performance (+28%) registrata sin dalla prima metà del 2018. Un periodo che è coinciso con il peggioramento del quadro congiunturale interno e internazionale, così come con le accresciute tensioni politiche in Italia: un mix che ha suggerito ai risparmiatori di cercare riparo nei conti correnti. L’analisi dell’Osservatorio conferma infatti pochi movimenti significativi a livello di depositi. La grafica rivela un leggero assestamento per i conti sotto i mille euro (al 16,4% del totale nel semestre preso in considerazione rispetto al 17,4% dei primi sei mesi), una relativa stabilità per i conti il cui importo è compreso tra 1.001 e 3mila euro (all’11,6% dall’11,7%). Hanno registrato invece spunti positivi i depositi compresi nelle fasce 3.001-5mila (al 15,6% dal 14,6%) e 5.001-10mila (al 20,4% dal 20,3%). 

Ai minimi assoluti il correntista che va solo in banca

Il risveglio dell’occupazione con tutta probabilità si è tradotto in maggiori richieste di apertura di conti correnti da parte delle persone comprese tra i 26 e i 40 anni, che non solo è la categoria maggioritaria ma è anche quella che ha registrato la crescita più ampia: nel semestre la quota è salita al 47,2% dal 46,2% dei primi sei mesi. Performance positiva anche per la fascia di richiedenti più giovani (18-25 anni), la cui quota è salita all’8% dal 7,6%. Segni negativi per le categorie più mature, da quella compresa tra 41 e 55 anni (al 30,1%) a quella degli over 55 (14,7%). È ormai assodato che i risparmiatori che vanno solo allo sportello sono sempre meno, nel semestre sono scivolati al nuovo minimo degli ultimi nove anni: al 4,7% dal 5,8% dei primi sei mesi, mentre erano ben il 20% appena nella seconda metà del 2010. Nel secondo semestre, da quanto emerge dall’Osservatorio ConfrontaConti.it, c’è stato un lieve incremento delle persone che hanno un’operatività mista (online e a volte in filiale).

Gestione più cara? C’è il metodo per difendersi

Le spese bancarie, secondo Banca d’Italia, sono aumentate principalmente per effetto dell'incremento dei canoni di base e dei canoni delle carte di debito. Al riguardo ha contribuito in modo significativo anche la crescita congiunta del numero di operazioni e delle commissioni applicate sui pagamenti automatici, sulle spese di scritturazione e sui bonifici on line. Si è confermata invece l’economicità dei conti bancari on line, con una spesa rimasta sostanzialmente invariata, pari a 15,5 euro. Ma come districarsi e, soprattutto, come una famiglia può risparmiare nella gestione del proprio conto corrente? Per prima cosa i clienti devono sapere che hanno ‘la portabilità’ del conto corrente: se una banca alza le spese, può traslocare in un altro istituto (in base alle norme europee). Poi può consultare il sito ConfrontaConti.it, dove può fare un preventivo di conto corrente, comparare le varie proposte delle banche, scegliere la più conveniente e anche sottoscriverla, direttamente online.

A cura di: Maria Cristina Pintor

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Anno di nascita