logo confrontaconti.it

I 3 migliori conti correnti per pensionati

14/02/2020
I 3 migliori conti correnti per pensionati

Sono tanti i pensionati che possiedono un conto corrente per gestire l’accredito della pensione e per eventuali entrate ed uscite. Negli ultimi anni non sono pochi, inoltre, gli anziani che hanno iniziato ad avvicinarsi anche ad internet e alle nuove tecnologie. Molti dei conti correnti prevedono infatti la gestione online e non solo un utilizzo mediante filiali e sportelli.

Con ConfrontaConti.it è possibile confrontare i vari prodotti presenti sul mercato e scegliere tra i migliori conti correnti del giorno.

Supponiamo (data di rilevazione 14 febbraio) che a far richiesta di un conto corrente sia un 70enne con un saldo medio di 3.000 euro che scelga un’operatività media (60 operazioni annue) e che presenti l’online come unico canale di utilizzo.

Quali sono i migliori conti correnti per pensionati?

  • Conto Webank
  • Conto Illimity Bank
  • Conto Quick della Banca Popolare di Bari

Le soluzioni più vantaggiose

In prima posizione si piazza il conto di Webank con un ricavo netto pari a 0,74 euro su 12 mesi e un tasso a regime dello 0,10% lordo. Non sono previsti costi per il canone, né per le carte.

Conto Webank è il conto corrente online che ti offre anche un deposito di risparmio libero e linee vincolate di diversa durata, il tutto associato ad un tasso di interesse. È possibile scegliere la soluzione più adatta alle rispettive esigenze: il denaro rimane disponibile e i trasferimenti da e verso il conto corrente sono immediati e a zero spese. L’imposta di bollo è pari a 34,20 euro l’anno.
L'imposta non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro.

La capitalizzazione interessi è trimestrale. Se il saldo del conto è a debito per valuta in mancanza o oltre il fido, la banca addebita al cliente i costi di gestione e controllo dello scoperto. Con il conto Webank non sono previste spese per l’accredito di stipendio o pensione, né per i bonifici ricevuti. Anche i bonifici online sono gratuiti mentre nelle filiali del Gruppo Banco Bpm Spa hanno un costo di tre euro.

Un altro conto corrente vantaggioso per pensionati è il conto di Illimity bank, che consente di prelevare in tutto il mondo gratuitamente. Anche la carta di credito, così come la carta di debito, è gratuita; inoltre i bonifici istantanei sono illimitati.

Il conto Illimity è un conto a zero spese per i primi 12 mesi. Dal secondo anno, per continuare ad usufruire della promozione, devono essere rispettate mensilmente due delle seguenti condizioni:

  • Accredito dello stipendio/pensione o bonifico ricorrente
  • Transato minimo di 300 euro con carta di debito e/o credito
  • Domiciliazione sul conto di due mandati

Diversamente il canone mensile sarà 8,50 euro al mese. L’imposta di bollo ha un costo di 34,20 euro l’anno. L'imposta non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro.

Un’altra soluzione ideale per i pensionati è il Conto Quick della Banca popolare di Bari che permette di prelevare in modo illimitato e gratuito in area Euro. Inoltre, la carta di credito è gratuita il primo anno.

Il conto Quick è un conto corrente che puoi attivare direttamente online grazie alla firma digitale e riconoscimento via webcam e che ti consente, inoltre, di vincolare somme di denaro a tassi interessanti con il Time Deposit Web.

Il canone annuo è gratuito il primo anno, mentre a partire dal secondo anno ha un costo di 36 euro azzerabile con accredito stipendio o domiciliazione utente o sottoscrizione della carta di credito.
L’imposta di bollo ha un costo di 34,20 euro, ma non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro. Il fido non è previsto e la capitalizzazione interessi è trimestrale.

A cura di: Tiziana Casciaro

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 1 su 5 (basata su 2 voti)

Articoli correlati