Conto corrente per giovani: 5 consigli per scegliere quello giusto | ConfrontaConti.it
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
feed rss confrontaconti

Conto corrente per giovani: 5 consigli per scegliere quello giusto

01/12/2021
uomo con computer sulle gambe che esulta

Il conto corrente è sempre più un prodotto finanziario per giovani, da gestire online o da mobile per ricevere denaro e fare piccole operazioni.

Ma qual è la differenza tra un normale conto corrente e un conto corrente per giovani? Dal punto di vista strutturale, un conto corrente per giovani ha le caratteristiche di un classico conto corrente, ma quello che cambia sostanzialmente sono le condizioni del conto e il suo costo.

Un conto corrente per giovani ha infatti le funzioni più importanti e generalmente un’operatività bassa, 20 operazioni l’anno tra prelievi, pagamenti e versamenti in denaro; può inoltre escludere la carta di credito, che comunque costituisce un costo, in genere si apre e si gestisce esclusivamente da remoto, senza recarsi in filiale. Insomma, si tratta di un conto smart in linea con le abitudini dei più giovani e con le attitudini di quella generazione.

Per scegliere un conto corrente “giovane” basta fare attenzione ad alcuni aspetti importanti che influiscono sul suo costo. Ecco qui i 5 più importanti.


Trova il conto corrente per te fai subito un preventivo

Canone zero?

Il canone è il costo che la banca addebita al correntista per la gestione del conto corrente, da corrispondere in genere mensilmente come costo fisso a prescindere dal suo utilizzo. Rappresenta una delle spese che incide maggiormente sul costo del conto, tuttavia esistono conti che non prevedono il canone, perché digitali, oppure che lo offrono gratis il primo anno e azzerabile negli anni successivi adottando determinati comportamenti, come addebitare lo stipendio sul conto.

Su ConfrontaConti.it, il comparatore online di conti correnti, è possibile trovare a determinate condizioni (es. impostando un saldo medio inferiore a 5000 euro) una lista di conti correnti a canone zero.

Scegli un conto online

Ormai è noto che acquistare online conviene, perché consente di abbattere una serie di costi che sarebbero invece necessari servendosi del canale fisico. Sempre più le banche sono giovani istituti di credito nati da solidi Gruppi bancari o che si sono imposti sul mercato perché smart e 100% paperless, senza inutili carte.

Un conto online non è solo economico, è anche comodo perché si può aprire e gestire dal divano di casa e offre servizi aggiunti, oltre a promozioni e sconti.

Si pensi ai conti che premiano il passaparola, oppure quelli che offrono gift card e buoni sconto da spendere sui principali portali di e-commerce, o ancora che regalano un'assistente vocale o una casella di posta elettronica certificata, come anche ai conti correnti che regalano un periodo di prova gratis alle principali piattaforme TV digitali.

Quanto lo usi?

La frequenza con cui si utilizza un conto ne determina anche parte del costo. Ogni volta che preleviamo, versiamo o paghiamo, stiamo operando e in qualche modo la regola vuole che quell’operazione debba avere un costo. Le possibilità sono tre, perché il numero di operazioni che facciamo con la nostra banca possono essere 20 (operatività bassa), 40 (operatività media), oppure 150 (operatività alta).

In genere un conto per giovani ha un’operatività bassa, sia perché rispecchia maggiormente le esigenze di un giovane che probabilmente userà il conto corrente solo per ricevere versamenti, sia perché un numero basso di operazioni consente di far restare bassi i costi.


Scopri i migliori conti correnti confronta le offerte

Carta di credito, sì o no?

La carta di credito è uno strumento di pagamento elettronico che può essere utilizzato negli esercizi commerciali o per effettuare prelievi, in qualunque parte del mondo ci si trovi. A ogni carta è associata l'apertura di un credito a tempo indeterminato erogato dalla banca al titolare del conto corrente, così da effettuare operazioni di pagamento anche quando non si disponesse di liquidità sul conto corrente. Il rimborso delle somme anticipate avviene con cadenza periodica e sempre nello stesso giorno del mese.

Ogni carta di credito, essendo un servizio erogato dalla banca, ha un costo. Chi cercasse un conto corrente economico, può rinunciare alla carta di credito oppure trovare un conto a costo zero che prevede zero costi anche per la carta.   

Occhio ai costi nascosti

Prima di aprire un conto corrente è buona regola farsi inviare il prospetto informativo della banca ed il contratto contenente le condizioni. Si evita così che si presentino nel tempo brutte sorprese, con costi non palesati nell’offerta commerciale della banca. Un esempio frequente di costi a sorpresa sono l’invio periodico dell’estratto conto, le operazioni effettuate in filiale, la domiciliazione bancaria delle bollette: in ogni caso, il contratto deve contenere tutti i costi e le spese del conto, pena la possibilità per il correntista di non adempiere a una richiesta non prevista.


A cura di: Paola Campanelli

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Conto corrente per giovani: 5 consigli per scegliere quello giustoValutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Carta di Credito
Anno di nascita