Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Il contratto del conto corrente: cosa serve sapere

11/03/2017

Quanto si attiva un conto corrente, si stipula un contratto con un istituto di credito, con delle peculiarità che resteranno valide fino all’eventuale disdetta.

Per questo motivo, occorre sempre informarsi adeguatamente e prestare attenzione alle eventuali clausole presenti, prima di sottoscrivere il documento. Spesso invece si firma senza pensarci troppo, salvo poi avere dubbi una volta aperto il conto.

Non è grave: se non siamo convinti del nostro conto corrente è sempre possibile passare ad un altro istituto di credito. In questo senso, gli aggiornamenti della normativa agevolano il cliente: il trasferimento di un conto da un istituto ad un altro deve avvenire tassativamente in 12 giorni.

Di seguito vi forniamo alcune linee guida per scegliere al meglio, partendo dalle informazioni che vanno verificate prima di aprire un conto corrente. Premettiamo che ogni banca ha tipologie specifiche di conto, ci sono alcuni aspetti fondamentali sempre validi.

Nella sezione "Guide e Strumenti" del sito ConfrontaConti.it trovate una sezione dedicata alle "Domande Frequenti", in cui potete treperire le principali informazioni sul funzionamento di un conto corrente. In particolare si fa esplicito riferimento alle condizioni che devono sempre essere presenti su un prodotto bancario, tra cui i dati sull’intermediario, le caratteristiche e rischi tipici del prodotto, l’elenco completo delle condizioni economiche offerte, le clausole contrattuali. Tutti questi dati sono raccolti nel prospetto informativo, che deve essere consegnato obbligatoriamente al cliente prima della sottoscrizione del contratto.

Al cliente che deve scegliere un conto corrente, consigliamo di prestare attenzione alle prestazioni e servizi collegati al conto e agli oneri da sostenere.

Spesso infatti non ci si fa a priori un’idea dei costi per prelevamente e versamenti di denaro contante e assegni, esecuzione pagamenti (bonifici, domiciliazioni bancarie), comunicazioni periodiche come saldi ed estratto conto, oppure prodotti accessori come il Bancomat, le eventuali carte di credito collegate o le coperture assicurative. Inoltre occorre verificare che siano specificate le modalità di recesso del contratto stesso e di gestione del conto corrente in caso di morte di uno dei cointestatari o dell’unico titolare (quindi con riferimento a coniuge e familiari).

Solitamente la trasparenza è alla base dei rapporti tra cliente ed istituto di credito, per cui le brutte sorprese accadono raramente. Tuttavia nell’ottica di scegliere con consapevolezza, l’informazione è l’elemento base per individuare il prodotto più adatto alle proprie esigenze.

A questo proposito, i comparatori online come ConfrontaConti.it rappresentano un valido strumento non solo per valutare le offerte più competitive in termini economici, ma anche per analizzare, attraverso le schede tecniche, i servizi aggiuntivi e le caratteristiche dei prodotti.

Nella nostra news "I conti correnti più convenienti di febbraio" vi abbiamo presentato alcune tra le offerte più vantaggiose disponibili sul sito ConfrontaConti.it.

Se vogliamo avere una panoramica alla giornata di oggi, possiamo consultare la sezione i migliori conti correnti. Al 2 marzo, la proposta più vantaggiosa è il conto di BancaDinamica, con interessi netti annui pari a 37 euro e zero spese fisse e variabili.

A cura di: Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
Conto corrente: i limiti ai prelievi e versamenti di contantepubblicato il 17 novembre 2017
Cos'è e come evitare il pignoramento del conto correntepubblicato il 15 novembre 2017
Come investire in un conto deposito senza rischipubblicato il 6 novembre 2017
Conto corrente: come contenere i costipubblicato il 6 ottobre 2017
Conti dormienti: cosa sono e come sbloccarlipubblicato il 19 settembre 2017
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Richiesta fido
    No 
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita