Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione o chiudendo il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

I conti correnti più convenienti di febbraio 2019

08/02/2019

I conti correnti più convenienti di febbraio 2019

È passato ormai quasi un anno da quando, dopo i rincari dei conti tradizionali, le banche hanno iniziato a mettere mano anche ai costi dei conti online.

In quel periodo riportavamo nella nostra news “Conti correnti: i rincari arrivano anche online” come il motivo principale degli aumenti fosse da imputarsi alle banche, che avevano riversato i costi di crisi bancarie e salvataggi vari sui consumatori, “aumentando in modo unilaterale le tariffe e introducendo balzelli con conseguenti aggravi di spesa per i clienti”.

Ma quello era solo un inizio, perché da allora i prezzi dei conti correnti sono saliti ancora. Secondo L’Economia del Corriere della Sera, tra novembre 2018 e gennaio di quest’anno, l’aumento di un conto medio allo sportello sarebbe stato del 3,7%, facendone lievitare il costo a 142 euro l’anno.

Sempre secondo le stesse rilevazioni, a uscirne invece vincenti ci sarebbero ancora una volta i conti online, dove si spenderebbe in media circa l’82% in meno: 25,63 euro l’anno per un conto di operatività media.

Quali sono i conti online più convenienti?

Contrariamente a quanto si potrebbe credere, i conti online non sono tutti convenienti, visto che una buona parte contempla servizi e funzioni che se aggiunti al servizio base, prevedono un costo. Per trovare il migliore in base a ogni profilo differente di risparmiatore, basta mettere a confronto le offerte e il modo più semplice e pratico per farlo è servendosi del comparatore online ConfrontaConti.it. Al 7 di febbraio ecco allora le soluzioni migliori in assoluto proposte sul mercato.

I migliori conti correnti sono online

Supponendo di effettuare una simulazione su un quarantenne milanese che dispone di un saldo medio di 5.000 euro e sceglie un’operatività media del conto, è Conto Webank l’offerta vincente.

Apertura e gestione del conto sono online, ma se lo si desidera si può operare anche in filiale. È completamente gratuito, con Tasso lordo a regime dello 0,10% e zero canone, zero spese, carta di credito e bancomat gratuiti, e riserva anche un regalo a chi lo richiede entro il 27 marzo 2019: 120 euro di buoni carburante TotalErg.

Si apre e si gestisce invece solo online il Conto Quick, della banca online di Banca Popolare di Bari. Il conto è 100% digitale, e si apre con riconoscimento facciale via webcam, senza l’invio di nessun contratto cartaceo. Il Tasso a regime è 0,00%, zero gli interessi e i costi fissi e variabili per il primo anno. Gratuiti e illimitati i prelievi nell’area Euro. Il costo del canone, 36,00 euro dal secondo anno, è azzerabile con l’accredito dello stipendio o la domiciliazione delle utenze, o ancora la sottoscrizione della carta di credito.

Anche Conto Corrente N26 della Banca N26 è completamente digitale, con apertura e operatività solo online, da gestire attraverso l’App. Il Tasso a regime è dello 0,00% e ha tutti i costi a zero: il canone, i prelievi illimitati anche in area Euro, i bonifici illimitati e ogni costo fisso. Gratuita è anche la carta di debito Mastercard, mentre ogni correntista può impostare in autonomia i limiti di pagamento, bloccare la carta e inviare denaro all’istante agli amici. Tutto in tempo reale.

In più la promozione per chi porta un amico: l’accredito di una somma fino a 150 euro sul conto.

Per chi vuole un conto anche tradizionale

Se si desidera un conto online che consenta però all’occorrenza di recarsi in filiale per le operazioni più importanti, allora è ING a offrire la soluzione più conveniente. Conto Corrente Arancio costa 24,00 euro, imputabili ai costi fissi del canone annuo, che si azzerano però con l’accredito dello stipendio sul conto o se si hanno entrate per almeno 1.000 euro al mese. Stesso meccanismo per il costo della carta di credito, paria a 24 euro azzerabili se si utilizza la carta per una spesa di almeno 500 euro nel mese contabile di riferimento, oppure in caso di rateizzazione di una spesa con il nuovo servizio Pagoflex. Tutti gli altri costi, di prelievo anche all’estero, per i bonifici anche in filiale e di tutti i pagamenti, sono zero. A disposizione del cliente per una gestione sicura del conto corrente, i codici identificativi personali, l’impronta digitale e la tecnologia di riconoscimento facciale Face ID. Infine, per chi accredita subito lo stipendio o la pensione su Conto Corrente Arancio, c'è il 2% sulle somme che si sceglie di vincolare per 6 mesi.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
I conti correnti più convenienti di febbraio 2019Valutazione: 4,7/5
(basata su 3 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato
 €
Durata deposito
 Mesi
Vincolo
Ricerca filiale
Si  
 No 
OTTIENI PREVENTIVO
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo medio
 Euro
Intensità utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito stipendio
 Sì   No 
Anno di nascita