logo confrontaconti.it

Buoni fruttiferi postali: cosa sono e quali non saranno più rimborsabili nel 2024

I buoni fruttiferi postali cartacei possono essere incassati sino alla relativa data di prescrizione. Successivamente il titolare perde il diritto di incassare sia il rendimento maturato che il capitale originariamente versato. Scopriamo tutti i buoni fruttiferi di prossima prescrizione e scadenza.

26/01/2024
mamma inserisce monetine nel salvadanaio della figlia piccola
Buoni fruttiferi

Emessi da Cassa Depositi e Prestiti e garantiti dallo Stato italiano, i buoni fruttiferi postali non presentano costi di sottoscrizione e rimborso, salvo gli oneri fiscali. I risparmiatori possono richiedere in qualsiasi momento il rimborso del capitale investito entro il termine di prescrizione. Sia i buoni che i libretti di risparmio postale rappresentano infatti oggi una forma semplice e sicura per custodire le proprie finanze, contando sulla garanzia dello Stato e sulla restituzione della somma quando occorre.

Si può scegliere tra i tradizionali buoni cartacei oppure optare per la più moderna forma dei buoni dematerializzati. L’acquisto può essere effettuato negli uffici postali e, per i soli buoni dematerializzati, si possono utilizzare anche i canali online. Chi opta per questo strumento di risparmio, beneficia anche di una tassazione agevolata al 12,50%. Inoltre i buoni fruttiferi postali sono esenti da imposta di successione.

Quando cadono in prescrizione i buoni fruttiferi?

I buoni fruttiferi postali cartacei si prescrivono trascorsi dieci anni dalla relativa data di scadenza. Con la prescrizione decade il diritto al rimborso sia del capitale investito che degli interessi maturati. Da qui l’invito che Poste Italiane rivolge alla clientela affinché presti sempre attenzione alla data di scadenza e al conseguente termine di prescrizione decennale.

È la Cassa Depositi e Prestiti la titolare dei buoni fruttiferi postali cartacei, emessi dal 14 aprile 2001, in quanto organo emittente. La somma dei buoni si prescrive a favore del Fondo istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze per risarcire i risparmiatori vittime di frodi creditizie e che hanno sofferto un danno ingiusto non altrimenti liquidato.

Trova il conto corrente più adatto a te Fai subito un preventivo

Quali buoni fruttiferi postali sono in scadenza?

I buoni fruttiferi postali diventano infruttiferi dal giorno seguente alla scadenza. E se per i buoni cartacei scatta la prescrizione, i buoni dematerializzati invece non si prescrivono in quanto vengono rimborsati alla scadenza e il relativo importo è accreditato automaticamente sul conto di regolamento dell'intestatario. È possibile aderire al processo di dematerializzazione dei buoni cartacei, secondo le modalità date dal personale dell’ufficio postale, sempre a patto che il titolo da dematerializzare e il libretto postale o conto corrente BancoPosta adibito a conto di regolamento presentino la stessa intestazione. Poste Italiane fa sapere che la richiesta di dematerializzazione è consentita se effettuata fino a 2 mesi prima della scadenza naturale del buono.

Poste Italiane fa sapere che risultano in scadenza nel 2024 i buoni fruttiferi postali cartacei che rientrano in tali tipologie:

  • BFP 18 mesi Serie D31-D32-D33-D34-D35-D36D37-D38-D39-D40-D41-D42: emesse da luglio 2012 a giugno 2013,
  • BFP 18 mesi Plus Serie Z12-Z13-Z14-Z15-Z16-Z17Z18-Z19-Z20-Z21-Z22-Z23: emesse da luglio 2012 a giugno 2013,
  • BFP 2 anni Serie E01-E02-E03-E04-E05-E06-E07: emesse da giugno 2012 a dicembre 2012,
  • BFP a termine Serie AG: emessa da luglio 1997 a dicembre 1997,
  • BFP dedicati ai minori per risparmiatori nati dal 1° gennaio 1996 al 31 dicembre 2006,
  • BFP Ordinari Serie O: emessa da gennaio 1984 a giugno 1984 (rimborsabili fino al 31/12/24) Serie P: emessa da luglio 1984 a dicembre 1984 (rimborsabili fino al 31/12/24),
  • BFP 170 CDP Fedeltà Serie TF204A191107: emessa da 02/01/2020 - 16/01/2020,
  • BFP 170 CDP Premium Serie TF304A191118: emessa da 02/01/2020 al 13/01/2020,
  • BFP 3X2 Serie TF106A180122: emessi dal 22/01/2018 al 13/09/2018 Serie TF106A180914: emessi da 14/09/2018 al 31/12/2018,
  • BFP 3X4 Serie T04: emessa dal 01/01/2012 al 31/01/2012  Serie T05: emessa dal 01/02/2012 al 29/02/2012  Serie T06: emessa dal 01/03/2012 al 31/03/2012  Serie T07: emessa dal 01/04/2012 al 30/04/2012  Serie T08: emessa dal 01/05/2012 al 31/05/2012  Serie T09: emessa dal 01/06/2012 al 30/06/2012  Serie T10: emessa dal 01/07/2012 al 31/07/2012  Serie T11: emessa dal 01/08/2012 al 31/08/2012  Serie T12: emessa dal 01/09/2012 al 30/09/2012  Serie T13: emessa dal 01/10/2012 al 31/10/2012  Serie T14: emessa dal 01/11/2012 al 30/11/2012 Serie T15: emessa dal 01/12/2012 al 31/12/2012,
  • BFP Dedicati ai minori nati dal 1° gennaio 2006 al 31 dicembre 2006,
  • BFP Ordinari Serie Q: emessa da gennaio 1994 a dicembre 1994 Serie A9 - B1 - B2 - B3: emesse da gennaio 2004 al 31 dicembre 2004.
A cura di: Tiziana Casciaro

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 5 su 5 (basata su 2 voti)

Articoli correlati