Pos obbligatorio: multe a chi non accetta i pagamenti elettronici | ConfrontaConti.it
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
feed rss confrontaconti

Pos obbligatorio: multe a chi non accetta i pagamenti elettronici

30/06/2022
uomo elegante paga pranzo al ristorante con carta di credito

Commercianti e professionisti, a partire dal 30 giugno, devono essere perfettamente in regola perchè chi non consentirà ai clienti di pagare con Pos verrà multato. A prevederlo è il decreto Legge 36 del 30 aprile 2022 del Consiglio dei ministri (Ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza PNRR).

Le disposizioni entreranno in vigore con un anticipo di sei mesi e prevedono l’obbligo di accettare i pagamenti elettronici e l’applicazione di una sanzione in caso di mancato rispetto della normativa. La multa ammonta a 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento. Ecco allora che per una spesa di 100 euro, dove al cliente è stata negata l’opportunità di pagare con carta, l’esercente dovrà pagare 34 euro (30 euro di multa a cui va aggiunto il 4% di 100 euro).

A dover rispondere alle nuove regole contenute nell’ultimo decreto PNRR sono anche tanti professionisti: falegnami, fabbri e idraulici, artigiani; ristoratori e baristi; negozianti e ambulanti; notai, avvocati, ingegneri, geometri, commercialisti, medici, consulenti del lavoro, dentisti, eccetera.

L’intento del Governo è ancora una volta dichiarare guerra all’evasione fiscale, incentivare l’uso di carte e modernizzare il Paese. Un traguardo già inserito nel noto Piano Italia Cashless con il programma, poi sospeso, del Cashback (rimborso del 10% con pagamenti fatti con carte di credito, carte di debito e prepagate, bancomat e app di pagamento) e la Lotteria degli scontrini con estrazioni settimanali, mensili e annuali (si mostra all'esercente il proprio codice lotteria anonimo e si trasformano in biglietti gli scontrini pagati con carte o app).

Già a partire dal 2014, grazie al decreto legge numero 179/2012 del Governo Monti, era stato introdotto in Italia l’obbligo per negozianti e professionisti di accettare i pagamenti con Pos, misura poi confermata ed estesa a partire dall’1 luglio 2020 dal decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio (n. 124/2019). Nessuna delle due norme, tuttavia, aveva introdotto sanzioni per gli esercenti che rifiutavano pagamenti con carte e bancomat. Ecco perché numerosi negozianti in tutta Italia, pur possedendo il Pos, spesso hanno evitato che i clienti potessero usare la moneta elettronica.


Trova il conto corrente che fa per te Fai un preventivo

Il punto di vista delle associazioni

Favorevole ai pagamenti con Pos è il Codacons che porta avanti questa battaglia contro chi impedisce ai clienti di pagare con carte e bancomat sin dal 2014. “Tuttavia – lancia l’allarme il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori – la norma che prevede la sanzione a partire dal 30 giugno potrebbe essere aggirata ricorrendo ad alcuni ‘escamotage’”.

L’obbligo di pagamento con il Pos decade, infatti, in caso di oggettiva impossibilità tecnica, quindi quando il Pos è fuori uso per un guasto tecnico o quando il terminale non ha linea. In questi casi sia il commerciante che il professionista non può essere multato. Ma non è l’unico espediente temuto dal Codacons che rincara la dose: "Per essere in regola con la nuova norma, esercenti e professionisti potrebbero limitarsi ad accettare anche un unico circuito e una sola tipologia di carta di debito - per esempio il bancomat - e una sola di credito, restringendo così il diritto degli utenti a pagare con Pos”.

A far sentire la sua voce ci ha pensato anche Assoutenti, secondo cui il provvedimento che introduce dal 30 giugno la multa per esercenti e professionisti che non accettano pagamenti con bancomat e carte di credito è una buona notizia, ma andrebbero rivisti anche i costi legati al Pos a carico dei commercianti. Secondo il sodalizio, infatti, sarebbe il caso di "azzerare del tutto le commissioni interbancarie e gli altri balzelli richiesti agli esercenti".


A cura di: Tiziana Casciaro

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Pos obbligatorio: multe a chi non accetta i pagamenti elettroniciValutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Carta di Credito
Anno di nascita