Conti dormienti: come recuperare i soldi in giacenza | ConfrontaConti.it
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per conoscere la nostra policy e/o negare il consenso all' utilizzo dei cookie di terze parti clicca qui.
Continuando la navigazione o cliccando sul tasto “OK” il banner ne autorizzi l'uso.
Logo
Altri marchi del Gruppo
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
feed rss confrontaconti

Conti dormienti: come recuperare i soldi in giacenza

21/08/2014

Conti dormienti: come recuperare i soldi in giacenza

Il fenomeno dei conti e dei libretti dormienti è più diffuso di quello che sembra. Si stima che in Italia siano oltre un milione i fondi di questo tipo rilevati e segnalati da Banche e intermediari.

Di che cosa si tratta? Si parla di conti e libretti dormienti facendo riferimento ai depositi per cui non sono stati registrati movimenti per un periodo di tempo medio-lungo (oltre dieci anni).

Trascorso questo arco di tempo, il DPR 116 del 2007 ne prevede l’estinzione: le somme non riscosse dai legittimi proprietari vengono automaticamente trasferite in un Fondo costituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze con legge 266 del 2005, volto a risarcire i risparmiatori vittime di frodi finanziarie.

Sempre secondo il DPR, Banche, Poste e intermediari finanziari hanno l’obbligo di comunicare periodicamente al Ministero del Tesoro gli elenchi dei Conti e Libretti Dormienti che risultano essere inattivi. 

E’ possibile verificare se un rapporto finanziario figura o meno nei conti dormienti consultando il sito depositidormienti.mef.gov.it del Ministero dell'Economia e dell Finanze.

Va sottolineato che i proprietari delle somme in giacenza che non sono state trasferite al fondo hanno il diritto di richiederne la restituzione alla Banca, alle Poste o all’intermediario di riferimento. 

Il rimborso delle somme va richiesto, anche in via telematica a Consap, concessionaria di servizi assicurativi pubblici, anche per via telematica. 

L’ente verificherà le richieste e prenderà contatto con i richiedenti per la raccolta dei documenti necessari per il recupero dei fondi monetari.

Va sottolineato tutti i titolari di titolari di rapporti finanziari, depositi o fondi derivati da altri movimenti bancari possono richiedere il recupero dei fondi monetari

L’unica nota dolente è che non possono ottenere il rimborso i richiedenti che non hanno beneficiato entro due anni degli importi relativi ai contratti derivati dalle assicurazioni sulla vita e i titolari di buoni fruttiferi postali non riscossi entro i termini di prescrizione decennale.

 

A cura di: Alessia De Falco

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Conti dormienti: come recuperare i soldi in giacenzaValutazione: 3/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Anno di nascita